MAC O PC WINDOWS? QUALE SCEGLIERE?

13 Mag 2017
COMPUTER
Giorgio Paciarelli
Microsoft contro Apple, PC VS Mac. Due mondi a confronto in questa guida che cerca di fare chiarezza sulla domanda che tanti si pongono: Mac o Pc Windows? Quale scegliere?

Premettendo che fino agli anni delle scuole superiori non mi sono mai neanche immaginato cosa fosse un Mac (per me era solo un computer troppo costoso, e l’unica cosa certa era che non potevo permettermelo!), appena ho avuto l’opportunità economica e dopo aver provato le varie versioni di Windows (ho scelto di cambiare dopo l’arrivo del penoso Vista), ho deciso di informarmi e capire bene perchè il Mac avesse un costo più elevato e cosa ci fosse di diverso dal mio vecchio e caro Pc.

Così mi sono deciso finalmente di “compiere il grande passo”: acquistare un MacBook Pro! Mi capitò tra le mani un’offerta di pagamento rateale senza interessi e decisi di approfittarne… Ho preferito sborsare 65 euro al mese senza interessi piuttosto che 1500 euro circa subito! Ho scelto un portatile perchè preferisco avere sempre a disposizione il mio bolide, che senso ha comprare una Ferrari e tenerla sempre in garage?!

Ma passiamo alle differenze sostanziali tra i due mondi per farti capire perchè, secondo me, è meglio passare a Mac:

HARDWARE
A parità di caratteristiche a livello Hardware il Pc monta dei “motori” più potenti al suo interno mentre nel Mac abbiamo una maggiore attenzione ai dettagli e una migliore ottimizzazione della “macchina”. Ma nonostante questo il Mac fornisce un sistema che gira senza intoppi né rallentamenti anche dopo anni dal suo primo utilizzo.

DESIGN E MATERIALI
Qualsiasi Mac, dal più economico al più costoso, gode di una qualità costruttiva e di un design senza eguali: attenzione per i dettagli, materiali di qualità e design ricercato sono da sempre un vero e proprio marchio di fabbrica “made in Apple”. Se parliamo di Windows, ci troviamo a dover analizzare una grande e vasta gamma di case che producono i loro Pc (Acer, Asus, Dell, HP, MSI etc. etc.) che, nonostante i miglioramenti degli ultimi anni, perde comunque il confronto.

SISTEMA OPERATIVO
Uno degli aspetti più importanti da valutare nel confronto Mac o Pc è quello del sistema operativo. Qui emerge una caratteristica fondamentale che diversifica in maniera netta e decisa i 2 sistemi operativi: Microsoft adotta un sistema operativo più “aperto”, che ha il compito di “girare” su una quasi infinita e variegata componentistica, composta dalle centinaia di case produttrici disponibili sul mercato tecnologico/informatico. A queste si aggiungono anche le società produttrici di periferiche esterne, rendendo il compito dei vari SO Windows non proprio semplicissimo, ed a volte lo si nota (crash, problemi di configurazione etc. etc.). L’ottimizzazione su questa larga scala è, si, riuscita a Microsoft, ma qualitativamente e prestazionalmente è nettamente inferiore a quella attuata da Apple. Vediamo perché.

La differenza sostanziale tra i due sistemi è che, come abbiamo letto sopra, Windows ottimizza per tantissime variabili, mentre Apple ha un sistema operativo “chiuso”, dove tutti i componenti e le periferiche sono standardizzate e permettono di lavorare su una quantità minima di soluzioni. Il risultato è straordinario: a parità di hardware, l’ottimizzazione Apple restituisce all’utente una sensazione di maggiore “fluidità” del sistema, quindi meno intoppi, meno rallentamenti, caricamenti più veloci e in generale maggiore reattività nell’uso giornaliero del fisso/portatile.

SICUREZZA
“I Mac non hanno virus!”, un mito da sfatare! Anche il sistema Mac è vulnerabile ad attacchi informatici e virus, ma la differenza sostanziale sta nel fatto che gli hacker attaccano con più frequenza il sistema Windows perché Microsoft detiene un bacino di utenza più elevato rispetto alla concorrenza, rendendo la creatura di Bill Gates più appetibile per i pirati informatici. Per quanto riguarda la sicurezza del sistema operativo, la spunta comunque il Mac, ma con molti meriti attribuibili a fattori esterni al codice del sistema operativo stesso.

ASSISTENZA
In caso di problemi con il proprio Mac, la Apple fornisce un servizio di assistenza molto efficace! Purtroppo ricambi e sostituzioni effettuate sul proprio “gioiello” hanno un costo alto essendo più elevato e tempi più lunghi poiché i sistemi Mac sono più complessi da smontare/riparare/riassemblare. Anche se c’è da dire che i danni sono molto meno frequenti rispetto ad un Pc!

DOTAZIONE INIZIALE
Quando si acquista un Mac, a differenza di un PC Windows, si ha una vasta gamma di programmi (qualitativamente eccelsi) installati di base: GarageBand, iMovie e Photo Booth solo per citarne alcuni. Non c’è che dire, la Apple mette a disposizione fin da subito artiglieria pesante e lo fa gratuitamente (il costo di questi programmi non sarà mica già compreso con l’acquisto salato del nostro Mac?), rendendo vincente l’offerta dei software preinstallati sulla nostra macchina.

dotazione

Windows lascia il sistema operativo quasi nudo e crudo, anche se, scaricare programmi di qualità senza pagare un centesimo, non sarà affatto difficile. Nonostante questo, qualche programma di spessore preinstallato sarebbe di sicuro gradimento per tutti gli utenti Microsoft!

CONSIDERAZIONI FINALI
In questa guida ho parlato di quelli che, secondo me, sono le differenze tra Mac e Pc, analizzando i vari aspetti che mi hanno fatto innamorare del sistema della “mela”! Sono semplici consigli di uno che li ha “provati entrambi”, e quando passi da Pc a Mac, a mio avviso è davvero difficile tornare indietro… Detto questo, prima di effettuare una scelta bisogna valutare quanto si è disposti a spendere e quale utilizzo si farà del computer in questione: insomma se ti serve per navigare su internet e chattare su Facebook puoi scegliere tranquillamente un Pc Windows! Al contrario se lo userai per lavoro, per montare video, per produrre musica e per avere prestazioni sempre al massimo, ti consiglio di valutare il passaggio a Mac, non te ne pentirai!

 

 

Lascia un commento

commenti