COME FANNO GLI ATTORI A PIANGERE SUL SET?

20 Lug 2017
CINEMA
Giorgio Paciarelli

Un bravo attore deve saper trasmettere emozioni e far sembrare veritiero al massimo qualsiasi stato d’animo! Vi siete mai chiesti come fanno gli attori a piangere durante un film? Come sempre nel cinema ci sono dei trucchi per rendere il tutto realistico. Vediamo quali sono:

METODO CLASSICO: USARE LE PROPRIE EMOZIONI
Pensare a qualcosa di triste
, immedesimarsi in una situazione drammatica, concentrarsi su un avvenimento tragico, sono alcuni dei metodi utilizzati dagli attori, in quanto il pianto che ne deriva, risulta realistico e prodotto da emozioni reali. Un altro metodo è esattamente il contrario, ovvero ridere! Anche nascondere semplicemente il viso tra le mani e ridere potrebbe funzionare. A volte può essere difficile capire se qualcuno ride o piange, se lo fa correttamente. Oppure è possibile indurre le lacrime con la risata: provare a pensare a qualcosa di divertente appena prima delle riprese!

 

METODO NATURALE: I TRUCCHI DEL CORPO UMANO
Sono molti i metodi naturali per inscenare un pianto realistico:
– Imitare l’espressione che si fa mentre si piange aiuterà a far venire giù le lacrime e a perfezionare il volto mentre si recita. Imitare il viso di una persona che piange aiuta l’attore perché, oltre alla componente emotiva, nella lacrimazione è coinvolta una componente muscolare, imitando quindi l’espressione di chi piange stimoleremo gli stessi muscoli facciali e risulterà più semplice fingere il pianto.
Irritare delicatamente gli occhi può essere un’altra valida soluzione. Per farlo ci sono diverse tecniche:
1) Stropicciare gli occhi poi aprirli e fissare un punto per 20 secondi e ripetere più volte la procedura;
2) Fissare un punto luminoso per lungo tempo e poi sbattere ripetutamente le palpebre;
3) Sbadigliare ripetutamente tenendo gli occhi aperti;
4) Stropicciare delicatamente gli occhi che si arrosseranno.

 

METODO CHIMICO: IRRITARE GLI OCCHI CON PRODOTTI APPOSITI
Ovviamente tutte le tecniche descritte non sono facili da realizzare e non sempre portano al risultato sperato. Per questo motivo ovviamente si possono utilizzare alcuni trucchi che nel cinema sono sempre validi, per questioni di tempi ristretti e per la necessità di ripetere le scene più volte. Si ricorre quindi ai vari metodi “chimici”:
– Le lacrime artificiali sono gocce di glicerina che si possono inserire negli occhi per indurre l’occhio a lacrimare naturalmente e in pochi secondi. Il montaggio delle diverse scene nel momento in cui il pianto deve avvenire faranno il resto.
– Lo stick al mentolo e gli induttori per le lacrime rappresentano il metodo professionale più utilizzato e sicuramente più adatto per il il cinema, dove molti attori preferiscono la soluzione più semplice. Lo stick al mentolo richiede un’applicazione sparsa sotto gli occhi. L’induttore di lacrime, invece, funziona come uno spray. Entrambi producono risultati immediati e molto realistici.
– Il metodo meno professionale e più artigianale è usare una cipolla tagliata non lavata. Sicuramente è il metodo meno comodo e meno gradito da chiunque, ma basta aspirarne l’odore per avere un effetto realistico e immediato!

Lascia un commento

commenti