ALCOL E DROGA NEI FILM: SI USANO SOSTANZE VERE?

21 Giu 2017
CINEMA
Giorgio Paciarelli

ALCOL E DROGA NEI FILM: SI USANO SOSTANZE VERE?
Chi non ha pensato, almeno una volta, se nei film che parlano di droga si usano delle vere sostanze stupefacenti? Ovviamente la risposta è negativa, ma l’industria cinematografica oggi riesce a far sembrare vera anche la “roba” che viene utilizzata nei film! Vediamo quali sono le sostanze impiegate nei film che ingannano i telespettatori:


UN WHISKEY… AL LIMONE!
Ripetere una scena nella quale il protagonista beve un bicchiere di whiskey, per 10 o più volte sarebbe impossibile, in quanto l’attore sarebbe troppo ubriaco per riuscire a ricordare le battute! Così entra in scena la finzione: invece del whiskey si può usare del normalissimo thè al limone, al posto della vodka dell’acqua naturale e così via, sostituendo il componente alcolico con qualcosa di analcolico dal colore simile o in certi casi addirittura identico. La bottiglia o il bicchiere contenente il liquido e la bravura dell’attore in questi casi faranno la differenza!


UN GRAMMO DI… TALCO!
Nelle scene dove la droga è protagonista ci sono diversi trucchi utilizzati dagli scenografi per sostituire la sostanza stupefacente, vediamone alcuni esempi:

COCAINA
La coca che deve essere solo mostrata nella scena viene sostituita da amido di mais e talco, oppure del normalissimo bicarbonato! La situazione cambia se l’attore deve fingere di assumere una dose, in quel caso si utilizzerà del lattosio in polvere. Se invece l’attore non vuole sniffare realmente il lattosio, si può usare un trucco più ingegnoso: riempire di vaselina la cannuccia per il naso. In questo caso la polvere si attaccherà all’interno senza raggiungere la narice!

 

EROINA
In alcuni casi si usa un mix dI polvere di vitamine (Inositol) e latte in polvere. Oppure nelle scene in cui va scaldata, si utilizza una miscela di zucchero e bicarbonato. Se va iniettata, sono finte anche le siringhe: hanno un ago che si ritrae quando è a contatto con la pelle. Il trucco sta nel cambio di scena al momento giusto o in alcuni casi si ricorre ad effetti speciali. Inoltre molto spesso si preferisce dare degli indizi che sta avvenendo un consumo, come ad esempio spargere pipette da crack o siringhe sul tavolo.


TABACCO E MARIJUANA
Per quanto riguarda il tabacco, di solito si usano delle sigarette fatte di erbe non intossicanti come la camomilla. Anche per quanto riguarda la marijuana il procedimento utilizzato è lo stesso ed esistono delle riproduzioni fittizie di piccole quantità di erba che gli attori possono far finta di annusare e “rollare” in scena.

 

 

Lascia un commento

commenti